martedì 28 aprile 2009

SQUISITO, CI SIAMO




Per il terzo anno consecutivo la Piazza dei Mestieri espone e propone i propri prodotti a Squisito! dal 1 al 4 maggio a San Patrignano (RN)
Squisito! è un contenitore poliedrico in cui confluiscono workshop mirati, esperienze sensoriali particolari, gustosi assaggi e degustazioni di prodotti eccellenti. Una vera e propria festa del palato. Condotta dai più grandi esperti del settore e gestita con cura e passione dai ragazzi della comunità di San Patrignano.
In particolare lo stand di Piazza dei Mestieri è inserito nell'area dedicata al progetto denominato Good Goods che vede San Patrignano in prima linea assieme ad altri importanti esempi di cibo sociale. A questo speciale progetto mondiale anche nell’edizione 2009 di Squisito! verrà dedicato un ampio spazio, a prova e a testimonianza che anche l’enogastronomia può essere uno strumento efficace per ridare vita e dignità agli emarginati di tutto il mondo.

LA NOSTRA BIRRA A SAN PATRIGNANO



La nostra birra è anche a San Patrignano, nei pressi di Rimini. Frutto dell'amicizia e di una più ampia collaborazione all'interno del progetto Good Food la nostra birra viene spillata alla spina nella bellissima Pizzeria O'malomm e venduta in bottiglia nello Sp.accio, negozio dove trovate tutti i prodotti di San Patrignano ed altre eccellenze gastronomiche.

mercoledì 22 aprile 2009

NOTE BLU


Giovedì 23 Aprile, alle ore 22.00, il Birrificio della Piazza dei Mestieri ospita il gruppo Note Blu.

Sestetto strumentale nato dalla passione viscerale e incondizionata dei componenti per il jazz e le sue molteplici sfaccettature, caratterizzando il loro concerto con numerose interpretazioni di alcuni tra i più classici e famosi standard del jazz e dello swing.

Sally - voce
Andrea Codebò - sax contralto e voce
Vittorio Valenzano - tromba e voce
Daniele Duch - sax tenore
Marco Fracchia - chitarra
Claudio Gobessi - basso
Ezio Pelizzi - batteria

INGRESSO LIBERO

lunedì 20 aprile 2009

Apre OPEN ZERO: il Birrificio La Piazza c'è



video

Ieri, domenica 19 aprile, è stata inaugurata la prima birreria OPEN a Santa Vittoria d'Alba (località Cinza no).
Il progetto OPEN, nato dalla creatività geniale di Teo Musso, è innanzitutto il nome di una birra dalla ricetta "aperta" cioè pubblica come i programmi informatici definiti open source. Ma OPEN è anche il nome di un nuovo modello di birreria caratterizzato dall'offerta di sole birre artigianali italiane di grande qualità, in bottiglia e alla spina. Nella selezione delle eccelenti birre proposte, troverete anche le nostre Manet, Renoir e Chagall.

Il prossimo OPEN aprirà nel mese di settembre 2009 a Roma vicino a Campo de' fiori ed è in cantiere anche l'apertura nel 2011 di un OPEN a New York.

domenica 19 aprile 2009

Le nostre birre al Bir&Fud di Roma

Da questa settimana trovate le nostre birre alla spina a Roma al Bir&Fud che, con il "Ma che siete venuti a fa'" distante 20 m, è considerato locale cult della birra artigianale nella capitale. Entrambi locali nascono dalla passione per la birra di Leonardo di Vincenzo, birraio del birrificio Birra del Borgo e di Manuele Colonna. Pochi come loro sono riusciti a divulgare in così poco tempo un cultura diffusa della birra “viva” e di qualità.

Se vi capita di passare da Roma, non fatevi mancare una visita...

giovedì 16 aprile 2009

_Siorai




Giovedì 16 Aprile, alle ore 22.00, il Birrificio della Piazza dei Mestieri ospita il gruppo _Siorai.

I _Siorai sono l'evoluzione e maturazione dei Plastic Siorai, progetto torinese molto attivo nella scena musicale emergente tra il 2006 e il 2008.
Ricchi dell'esperienza che con i Plastic Siorai ha portato molte soddisfazioni (tra cui la vittoria di concorsi nazionali quali Bresciaonline e Ritmika, l'aftershow di Meg presso l'Hiroshima Mon Amour, la nomina a band del mese sul portale popup.net e le numerose recensioni positive dell' EP 001), i _Siorai iniziano un nuovo percorso, ricco di sonorità elettroniche unite da linee melodiche morbide e più vellutate. Sonorità che si avvicinano ad attitudini più inglesi, quali Lamb o Portishead, non tralasciando però le radici e la scrittura in Italiano.
Il nucleo centrale dei _Siorai, formato da Paola (voce) e Manuele (batterista/noise maker) decide di circondarsi di collaboratori che, partecipando attivamente alla scrittura e all'arrangiamento dei brani, donano al suono un'eterogeneità che permette al progetto di allargarsi anche ad altri ambienti musicali.
Il responsabile delle "corde" è Simone Roseo, chitarrista e bassista torinese, nonchè co-arrangiatore e live performer.
Si consolida anche la collaborazione con il pianista Alberto Cipolla, che permette ai _Siorai di esplorare ambientazioni acustiche e più intimiste.
Svestendo completamente i brani, nasce una strada che, viaggiando parallelamente alla realtà elettronica, permette il confronto con sonorità apparentemente molto distanti, ma che mostrano la seconda anima del progetto.

Paola Cuniberti - voce
Manuele Miceli - batteria / noise maker

Luigi Tessarollo Mediterranean Trio, le foto



Grandi qui

Le foto sono di Andreja Trobec.

mercoledì 8 aprile 2009

ABBIAMO PARLATO (e non solo) DI BIRRA CON LEONARDO DI VINCENZO, GRANDE SERATA



Entusiasmante serata birraia ieri con Leonardo di Vincenzo, Manuele Colonna, Luca Giaccone (grazie per le birre, ricambieremo), Nicola Farinetti e Sergio Ormea. Un grandissimo lusso poter condividere la loro passione e amicizia.

Leonardo tramite tanti anedotti ci ha raccontato il suo percorso birraio e come nascono le sue birre, per niente convenzionali, molte volte della mano di collaborazioni e amicizie con altri birrai italiani ed stranieri.

Abbiamo potuto conoscere e bere la ENKIR, fatta con l'omonimo cereale considerato il primo addomesticato della storia 12000 anni fa e in collaborazione con MULINO MARINO, la MY ANTONIA, in collaborazione con Sam Calagione del birrificio Dogfish Head (USA) caratterizzata da una imponente e continua luppolatura e la REALE EXTRA, con aggiunta del luppolo, in dosi triplicate, nei dieci minuti finali della bollitura, nata per "errore" quella volta che, dopo qualche birra di troppo condivisa con un vecchio amico, si dimenticarono di luppolare.

Dopo questa serata sarà difficile superarci...

Per vedere le foto a pieno schermo qui

CHAGALL: LA TERZOGENITA


Alla spina del nostro brewpub, da marzo, trovate una nuova birra: la Chagall.
Si ispira alle doppelbock del sud della Germania. E’ una birra a bassa fermentazione caratterizzata da un colore dorato carico e un corpo di buona struttura; è ricca di profumi fruttati ed ha una alcolicità maggiore rispetto alle nostre precedenti produzioni (7,5° alc.). L’armonia e la morbidezza la rendono beverina nonostante il grado alcolico. Ottima con le carni e con i dolci. Provatela con il nostro cioccolato!
Perché il nome del grande pittore russo Marc Chagall? Sicuramente per proseguire il filone che vede assegnati nomi di pittori alle nostre birre. Ma c’è un altro motivo. Il termine bock deriva dal tedesco “buck” che significa capra (per questo molte marche hanno delle immagini di questi animali sulle etichette delle bottiglie); Chagall, che era di origini ebree, utilizzava spesso nei suoi dipinti immagini dell’iconografia ebraica tra cui il capro espiatorio, che vedete comparire, appunto, sullo sfondo dell’etichetta…

domenica 5 aprile 2009

I PRODOTTI DELLA PIAZZA IN VIA PIETRO MICCA A TORINO

Sabato 4 aprile, in Via Pietro Micca 12 a Torino, dove risiedeva un noto negozio di impermeabili, è stato inaugurato il concept store DolceTorino, nel quale potrete acquistare i prodotti della Piazza dei Mestieri. In questo elegante, prestigioso e accogliente punto vendita, oltre alle nostre birre e cioccolatini troverete i dolci del pasticcere romagnolo Roberto Rinaldini, i tè e gli infusi di Peter's Tea House e i complementi di arredo della linea DolceCasa. Invitiamo tutti a venirci a trovare: ne vale la pena!

KUASKA incontra i RAGAZZI della PIAZZA DEI MESTIERI di Torino.


Mercoledì 1 Aprile, gli allievi della Piazza dei Mestieri hanno incontrato Lorenzo Dabove, in arte Kuaska, certamente considerato il più grande esperto di birre in Italia .
Questo tipo di incontri, che si svolgono periodicamente, hanno l’obiettivo di far conoscere personalità e professionisti di alto livello, provenienti dal mondo del lavoro, della cultura e dello spettacolo agli allievi della Piazza dei Mestieri, in un reale paragone con l’esperienza personale sia in ambito professionale, privato o di impegno nel sociale. Questo incontro, in particolare, è stato l’occasione per avvicinare il carisma comunicativo di Kuaska capace di contagiare i numerosi allievi presenti e trasferire loro la sua passione per la bevanda alcolica più antica del mondo: la birra.
Kuaska, al termine dell’incontro, ha voluto lasciare questo messaggio: “Ero a conoscenza di questa realtà legata non solo alla birra e quindi molto curioso di conoscerla, anche perché mi sento molto vicino a queste tematiche sociali. Toccarla con mano è stata un’altra cosa: vedere nei vari laboratori, sotto la guida esperta di grandi artigiani, ragazzi attivi e partecipi, nonostante siano in molti casi toccati da gravi disagi, è stata una vera sorpresa. Non ho trovato la noia, l’apatia e il distacco che spesso si percepisce negli ambienti scolastici. E’ una realtà che mi è piaciuta moltissimo. La lezione sulle birre non è stata che un corollario. Consiglio a tutti di andare a vedere La Piazza dei Mestieri. E’ molto varia e articolata e riesce a supportare e accompagnare inclinazioni molto diverse. Non vorrei apparire polemico ma mi sembrava di essere all’estero. Tra l’altro so che La Piazza dei Mestieri è in fase di ampliamento a Torino e ne stanno sorgendo altre altrove. E’ un progetto in continuo divenire che deve essere sostenuto e aiutato.”

DODO QUARTET, le foto



Fantastico concerto giovedì scorso con Dodo e i suoi amici (sì, si vedeva e si sentiva la loro amicizia). Grandissima abilità musicale (Dodo bravissimo con l'armonica e gli altri non sono da meno) ma soprattuto grinta, voglia di divertirsi e di divertire. La musica e l'ambiente che meglio si sposa con la nostra birra.
Prepariamoci per una replica in una calda serata di estate all'aperto nella nostra corte (cominciamo a mettere da parte un po' di fusti per l'occasione).

Le foto (da affermati fotografi internazionali ;-) ) li potete vedere in grande qui

giovedì 2 aprile 2009

PARLIAMO (E NON SOLO) DI BIRRA CON LEONARDO DI VINCENZO, BIRRA DEL BORGO

Leonardo di Vincenzo (a sinistra) con il nostro mastro birraio Sergio Ormea

Martedì 7 Aprile, alle ore 21.30, al Birrificio La Piazza, brewpub in Torino via Durandi 13, "Parliamo (e non solo) di Birra" con Leonardo Di Vincenzo che guiderà una degustazione di alcune sue birre.
Leonardo Di Vincenzo, del birrificio Birra del Borgo (Borgorose, RI), è unanimemente riconosciuto fra i migliori e più preparati mastri birrai del panorama italiano e non solo. Le sue eccellenti e coraggiose produzioni raggiungono in tutte le guide le più alte votazioni (sulla recente Guida alle birre d’Italia, edizioni Slow Food, la Re Ale ha ottenuto il massimo punteggio, 6 birre sono definite “eccellenti” e le rimanenti 10 entrano nella categoria delle birre “ottime”).
Ha studiato e viaggiato molto e, anche se il suo evidente riferimento birraio è quello anglosassone, le sue proposte sono ben diversificate e mai banali (come dimostrano gli esperimenti con tabacco, tè, farro, castagne). Ne scaturisce un quadro di alto livello complessivo, con punte di eccellenza.
Oltre ad occuparsi in prima persona della produzione delle proprie birre, Leonardo Di Vincenzo gestisce rinomati locali romani in cui vengono spillate e servite esclusivamente birre artigianali.
Infine, facendo tesoro delle competenze maturate all’Università di Roma come ricercatore in biologia, è anche docente Slow Food per i Master of Food birrai e conduce regolarmente lezioni e serate di degustazione in tutta Italia.

Il costo della degustazione sarà di 12€

Per informazione e prenotazioni:
birrificio@piazzadeimestieri.it